Addio a Don Buchla, pioniere della sintesi modulare

di Marco Baldini

buchla

Donald Buchla, pionere della sintesi analogica modulare, è scomparso lo scorso 14 settembre a 79 anni.
Era nato il 17 aprile 1937 a South Gate, California. Laureato in fisica alla University of California di Berkeley, nel 1962 fondò la Buchla and Associates con la quale presentò il suo primo sintetizzatore modulare l’anno successivo, in contemporanea con l’uscita del primo sintetizzatore di Robert Moog.
Questo primo strumento chiamato Buchla Music Box, oppure Buchla 100 series Modular Electronic Music System gli era stato commissionato da Morton Subotnick e Ramon Sender, fondatori del San Francisco Tape Music Centre, che cercavano uno strumento elettronico che potesse essere suonato live.
Con il Buchla 100 lavorarono importanti compositori come il sopracitato Subotnick (che vi compose Silver Apple of the Moon nel 1967), Pauline Oliveros, Suzanne Ciani, David Tudor, e molti altri. Grazie al Buchla 100 installato alla New York University,  Eliane Radigue si accostò alla sintesi analogica e, con quello strumento, realizzò il suo primo pezzo per sintetizzatore, Chry-ptus (1971).
Negli anni settanta Buchla rilasciò una nuova versione aggiornata dei moduli del 100 series, arricchita di numerose migliorie tecnologiche, che fu chiamata Buchla 200 series Electric Music Box e realizzò il primo sintetizzatore analogico controllato digitalmente, il Buchla 500 series. Nel 1972 fu immesso sul mercato il Buchla Music Easel, un piccolo sintetizzatore compatto e dotato di tastiera, che recentemente è stato rimesso in produzione. Dalla fine degli anni ottanta, Buchla accantonò la sintesi analogica dedicandosi soprattutto alla produzione di controller MIDI. Il 2004 è l’anno del ritorno al mondo analogico con la messa in commercio di una nuova serie di moduli chiamata 200e series.
Per approfondire clicca qui e qui.

Img: Don Buchla during a lecture at University of São Paulo (USP), Brazil, in 2011 © matrixsynth.com

Addio a Don Buchla, pioniere della sintesi modulare ultima modifica: 2016-09-23T11:23:14+00:00 da Marco Baldini

Lascia una risposta