MusikRaumGarage: performance sotterranee a Vienna

di Daniela Fantechi

musikraumgarage2

MusikRaumGarage è un progetto che nasce dall’idea di portare la musica fuori dalle sale da concerto e di ricercare luoghi alternativi volti a ripensare la fruizione e la funzione della musica in relazione allo spazio in cui è eseguita.

A Vienna, in pieno centro, il parcheggio sotterraneo Wipark Freyung Garage ospita al terzo piano sotto il livello della strada una delle sale da concerto più insolite: tre posti auto del garage sono riservati due volte al mese a musicisti di vario genere che offrono performance a metà strada tra il concerto e le prove aperte. Gli eventi si seguono in diretta streaming.

musikraumgarage3

MusikRaumGarage è parte di un progetto più ampio chiamato KunstRaumGarage (ArteSpazioGarage) che nasce dalla collaborazione tra il Wipark Garage di Vienna e l’Universität für Angewandte Kunst Wien, sotto la curatela di Barbara Holub. Il progetto è stato selezionato a seguito di una open call rivolta agli studenti dell’Università. Gli ideatori sono Dilruba Erkan e Peter Oroszlany, ai quali si aggiunge più tardi da settembre 2015 Stéphane Clor.

musikraumgarage4

Il lavoro di progettazione comincia due anni fa e prende come primo spunto l’abitudine piuttosto diffusa di utilizzare il garage di famiglia come sala prove. Dopo un anno di lavoro il concept è messo a punto e partono gli eventi. Nel primo periodo del progetto, tra settembre 2015 e febbraio 2016, la responsabilità della programmazione è affidata ogni mese a un curatore diverso, scelto attraverso una call. Riutilizzando l’idea del garage come un off-space per la creatività, MusikRaumGarage offre ai musicisti la possibilità di confrontarsi con le peculiari qualità sonore di un parcheggio sotterraneo, e i diversi curatori incoraggiano gli artisti invitati a sfruttare la propria immaginazione nello sperimentare lo spazio non convenzionale che hanno a disposizione. Il luogo della performance è reso unico dall’acustica grezza e dal suono delle macchine dei clienti del garage che entrano ed escono.

Gli ideatori del progetto considerano MusikRaumGarage come un esperimento, uno spazio di prova e di improvvisazione che rompe con la classica configurazione del concerto. Per questo è lasciato ampio margine all’interdisciplinarità delle esperienze proposte: molti concerti, sia acustici che elettro-acustici (come ad esempio quello di Maja Osojnik, Matija Schellander, Katharina Ernst), o di sola elettronica con l’aggiunta di installazioni video, performance di danza, giochi di laser e di luci, di disegno (come nella performance di Mirela Baciak e Nicholas Hoffman).

Le particolarità di questo spazio e della sua acustica permettono ai musicisti di sperimentare idee nuove e di avere esperienze insolite. I feedback degli artisti, che sono peraltro i primi fruitori diretti, sono tutti estremamente positivi, anche in conseguenza al fatto che l’interazione con questo strano luogo produce reazioni che sono impreviste per gli stessi musicisti. Gli artisti che finora hanno preso parte al progetto provengono in maggior parte dalla scena musicale viennese, ma adesso che il progetto comincia ad avere una certa risonanza iniziano ad arrivare proposte da tutta l’Austria e talvolta anche dall’estero.

La presenza del pubblico non è prevista: il principio è quello di fruire il concerto in streaming, direttamente dal sito. Purtroppo, nonostante gli sforzi tecnici di Stéphane e Peter, la diffusione in streaming degli eventi non permette di restituire a pieno la specificità dello spazio, e qualcosa si perde sempre nella trasmissione. D’altronde gli organizzatori non possono invitare ufficialmente il proprio pubblico, che è informato dei concerti tramite il sito e la pagina Facebook, ma alla fine un pubblico ristretto c’è sempre, ed è quello inevitabile di coloro che utilizzano il garage: entrando o uscendo con la propria auto c’è chi semplicemente rallenta e osserva stupito, ma c’è anche chi scende di macchina e si ferma ad ascoltare il concerto. Dunque chi fosse di passaggio a Vienna durante un giorno di concerto può sempre passare di là fingendo di cercare una macchina che non ha parcheggiato!

INFO: http://www.musikraumgarage.at

FACEBOOK: https://www.facebook.com/musikraumgarage/

img: 1) Manu Mayr live at MusikRaumGarage; 2) Mona Matbou Riahi & Matija Schellander live at MusikRaumGarage; 3) Gli ideatori del progetto

MusikRaumGarage: performance sotterranee a Vienna ultima modifica: 2016-05-27T11:41:26+00:00 da Giulia Sarno

Lascia una risposta