PerAspera Festival

di Redazione

Torna a Bologna il festival PerAspera, giunto alla sua decima edizione. È in programma dal 24 al 29 novembre, tra Atelier Sì e l’Ippodromo Arcoveggio, la seconda tranche di interventi del 2017, la cui sequenza aveva avuto inizio il 3 ottobre. Questo il calendario:

  • 24 NOVEMBRE @ ATELIER SÌ – BOLOGNA

Teatro delle Moire e Alessandro Bedosti
Vous êtes pleine de désespoir – Una sirena

Di e con: Alessandro Bedosti, Alessandra De Santis, Attilio Nicoli Cristiani
Scena e luci: Adriana Renna
Costumi: Elena Rossi
Con l’accompagnamento di: Cinzia Delorenzi, Antonella Oggiano, Filippo M. Ceredi

Vous êtes pleine de désespoir è un esercizio di coabitazione e di riflessione sul mito della sirena che propone in maniera ambigua e complessa il tema della seduzione, del sacrificio e della femminilità. La nostra sirena è una creatura scartata, caduta, fallita, ripescata da fin troppo domestiche profondità marine. E’ una massa scura irriconoscibile, un corpo anfibio immobile, silenzioso che emana una disperazione sorda e ostinata, quasi fosse il canto invincibile e dolente di una divinità scaduta eppure ancora attraente, docile e piena di mistero.

  • 25 NOVEMBRE @ IPPODROMO ARCOVEGGIO – BOLOGNA

Francesco Giomi
The Geyser

Installazione sonora (2017)
Produzione: Tempo Reale, Spazio Ersetti

Il geyser è uno dei fenomeni naturali più sorprendente ed eclatanti: le sue caratteristiche di potenza e regolarità di emissione colpiscono e appassionano. In particolare il geyser islandese di Strokkur ha fortemente ispirato questa installazione di sound-art. Il geyser diventa un modello naturale per un lavoro astratto e a forte caratterizzazione elettroacustica (ci sono infatti un numero minimo di sei altoparlanti) che vuole far riflettere sui concetti di “attesa” e di “sorpresa”: dopo quanto tempo ascolteremo l’emissione sonora? Da cosa sarà costituita?

Casciaro-Miele
Bardo Todol

Bardo Todol è un’espressione tibetana traducibile in italiano come “suprema liberazione attraverso l’ascolto”: una cerimonia che unisce il live electronics alla drone music, la pluralità di timbri alla ossessione ritmica, in un continuo scambio tra interattività digitale e pensiero analogico. Casciaro-Miele ai sintetizzatori, dispositivi e live electronics in una produzione Tempo Reale.

  • 25-26 NOVEMBRE @ IPPODROMO ARCOVEGGIO – BOLOGNA

Fabrizio Saiu
Environmental behaviors in Arcoveggio

Workshop a partecipazione gratuita e prenotazione obbligatoria

Il workshop è incentrato sullo studio preliminare delle modalità di adattamento e d’immersione in un ambiente sonoro attraverso la modulazione continua della camminata. Il soundwalking, da pratica di contemplazione dello spazio acustico, s’innesta con la dérive situazionista divenendo il supporto d’intrecci mobili fra pratiche e modelli comportamentali peculiari: soundwalking, dérive, walking, parkour, filmmaking, field recordings, urban dance, concerto etc.

  • 29 NOVEMBRE @ IPPODROMO ARCOVEGGIO – BOLOGNA

Fedra Boscaro
Per un Novissimo Bestiario
presenta
Verso un Novissimo Bestiario #Ippodromo Arcoveggio

Di e con: Tommaso Arosio, Francesca Burzacchini, Ambra Curato, Andrea Fiorini, Alessandro Gallarani, Sonia Marcolin, Alice Monti, Filippo Pagotto, Irma Ridolfini, Enrico Ruscelli, Livia Solmi, Laura Ulisse, Chiara Zompa e Fedra Boscaro.
Ideazione e coordinamento generale: Fedra Boscaro

Per un Novissimo Bestiario, è un work in progress che indaga “esseri immaginari”, declinandoli al presente attraverso i codici delle performing arts. A 10 anni dal suo inizio, il percorso di ricerca celebra il passaggio dal secondo al terzo capitolo, invitando le creature sin qui  si qui incontrate a manifestarsi negli spazi dell’Ippodromo Arcoveggio.

 

 

Maggiori informazioni sull’evento Facebook del Festival.

 

PerAspera Festival ultima modifica: 2017-11-10T09:54:59+00:00 da Giulia Sarno

Lascia una risposta