Musica, tecnologia e società attraverso le fonti #2 | I brevetti, questi sconosciuti

di Laura Zattra* [«C’è un profondo oceano, in fondo al quale abitano meravigliose fonti. Libri, fotocopie, pezzetti di carta, appunti, partiture, strumentazioni analogiche, sintetizzatori, stampate di patch, vecchi computer, strumenti impolverati, pezzi di software… In mezzo a queste fonti troviamo Leggi tutto…

Brevi storie di musica elettronica #6 | All’ombra del monte Fuji #1: musica elettroacustica

di Johann Merrich* Questo mese il nostro viaggio dedicato alla (ri)scoperta delle protagoniste della storia della musica elettronica volge il suo sguardo a Oriente, soffermandosi ad accarezzare le creste curvilinee del monte Fuji. Il Giappone accolse la sua prima stazione Leggi tutto…

About Pauline. Un ricordo di Maggi Payne

di Maggi Payne* [In occasione del concerto di Strings City del 14 dicembre a cura di Tempo Reale, dedicato a Pauline Oliveros, abbiamo chiesto a Maggi Payne, compositrice elettroacustica e co-direttrice dal 1992 al 2018 del Center for Contemporary Music al Leggi tutto…

Brevi storie di musica elettronica #5 | Italia, esterno giorno, panoramica sfuocata: musica per sonorizzazioni

di Johann Merrich* Nella panoramica della storia della musica elettronica italiana si staglia una valle selvaggia e poco battuta dove giacciono insolite sperimentazioni: è questo il luogo della musica per sonorizzazioni, o library music, un particolare tipo di creazioni musicali prodotte Leggi tutto…

Four questions to Robert Henke

di Giulia Sarno [Robert Henke is a composer, artist and software developer, born in 1969 in Munich, Germany. He is mainly known for his contributions to contemporary electronic music, for his laser works, and as co-creator of the music software Leggi tutto…

Viaggio tra le fonti elettroniche #1 | I primi libri in italiano degli anni Settanta

di Laura Zattra* [«C’è un profondo oceano, in fondo al quale abitano meravigliose fonti. Libri, fotocopie, pezzetti di carta, appunti, partiture, strumentazioni analogiche, sintetizzatori, stampate di patch, vecchi computer, strumenti impolverati, pezzi di software… In mezzo a queste fonti troviamo Leggi tutto…

Alvin Lucier: music for solo performer

di Marco Baldini Nel 1965 Alvin Lucier non riusciva più a comporre. I due anni (1960-1962) trascorsi in Europa, dove aveva potuto confrontarsi con la musica classica contemporanea europea, l’avevano cambiato profondamente. L’esperienza l’aveva lasciato ricco di stimoli ma con molti dubbi Leggi tutto…

BOOKS | “Il suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti” di Elvira Di Bona e Vincenzo Santarcangelo

di Daniela Fantechi “Siamo ad una festa di compleanno. In questa situazione ci sembra del tutto normale rivolgere l’attenzione alle parole di un amico con cui stiamo intrattenendo una conversazione, ascoltare la musica di sottofondo, interromperci nel momento in cui Leggi tutto…

Brevi storie di musica elettronica #4 | Linee e confini. Doris Norton tra electro, ricerca e nuova tecnologia

di Johann Merrich* [Pubblichiamo il quarto contributo di «Quattro “Brevi storie” per conoscere l’operato di alcune compositrici che hanno contribuito a disegnare il panorama elettronico italiano del secondo dopoguerra. Curiosità in pillole per ricordarci che è nostro compito ricostruire e Leggi tutto…

Di cosa parliamo quando parliamo di “conduction”

di Elio Martusciello [Il Tempo Reale Festival 2019 “Borderscape” (Y) ospita un doppio appuntamento dedicato alla conduction: un workshop rivolto a musicisti elettronici e strumenti (30 settembre > 2 ottobre) e un concerto (2 ottobre, Limonaia di Villa Strozzi). Entrambi Leggi tutto…