Mireille Chamass-Kyrou: la pioniera egiziana della musica concreta

di Johann Merrich*

Nel luglio del 2019, la netlabel Nostalgie de la Boue ha pubblicato un brano inedito di Mireille Kyrou, pioniera della musica elettroacustica nata al Cairo; la traccia è inclusa nel disco Experimental Lineage, un trittico che propone due opere di Kyrou al fianco di Koro Wild, brano composto dal figlio della compositrice – Axel Kyrou – attivo sin dagli anni Ottanta con il progetto Vox Populi!

Incisa negli anni Sessanta, Filme Musique è la seconda testimonianza sonora rimasta di Mireille Kyrou: sino al 2019, l’opera della compositrice è stata riassunta e rappresentata da un unico brano – Étude 1 – creato nel 1960 e comparso nel 1964 all’interno di Musique Concrète, collezione di lavori realizzati al GRM dai maggiori protagonisti della storia della musica concreta.

Mireille Chamass-Kyrou nasce al Cairo nel settembre del 1931 da madre francese e padre palestinese emigrato in Egitto. Avviata agli studi in pianoforte sin da giovanissima, inizia la sua erudizione musicale nel paese natale sotto la guida di Brigitte Schiffer, compositrice e musicologa nata a Berlino e attiva come insegnante all’Istituto statale per l’educazione delle donne nelle belle arti del Cairo tra 1937 e 1960.

Nel 1955, Chamass-Kyrou si trasferisce a Parigi per approfondire la sua pratica musicale: per due anni segue i corsi di armonia di Olivier Messiaen per poi essere coinvolta nelle ricerche elettroacustiche di Schaeffer. A partire dal 1958, è parte attiva del novello Groupe de Recherches Musicales assieme a Luc Ferrari e a François-Bernard Mâche; fondato dal padre della musica concreta in quello stesso anno, il Groupe accoglierà il lavoro di Kyrou sino al 1961. La compositrice sarà anche invitata a prendere parte al Concert Collectif, il concerto grosso proposto da Schaeffer il 9 aprile 1959 che avrebbe visto la partecipazione dei principali collaboratori del GRM; il progetto troverà però realizzazione poco dopo il ritiro Kyrou.

Durante i quattro anni di permanenza al GRM, Kyrou si dedica alla creazione di brani elettroacustici – come il suo Étude 1 che impiega come sorgente sonora un pettine e una piuma – e allo studio di una nuova e possibile notazione per la musica concreta, contribuendo così alle ricerche che confluiranno nel miliare Traité des object musicaux di Schaeffer (1966).

Autore di Anthologie de l’ambient d’Erik Satie à Moby: nappes, aéroports et paysages sonores (Camion balnc, Paris 2013), Olivier Bernard sostiene il coinvolgimento di Chamass-Kyrou in MYAM, gruppo informale creato da Xenakis ai tempi della sua collaborazione con il GRM; Bernard individua nell’acronimo MYAM le iniziali Mireille (Kyrou), Yannis (Xenakis), Alain (de Chambure) e Michel (Philippot), sostituendo con il nome della nostra il cognome di Abraham Moles, sociologo generalmente associato al gruppo.

A Parigi, Chamass-Kyrou incontra il futuro marito, il regista e critico cinematografico greco Aldo Kyrou; tra i teorizzatori del cinema surrealista sin dagli anni Cinquanta, Aldo Kyrou pubblicherà il testo fondamentale Le surréalisme au cinéma e legherà parte della sua produzione cinematografica e critica all’opera di Louis Buñuel, sceneggiatore del suo Le moine (1972). Assieme al marito, Mireille realizzerà la colonna sonora del cortometraggio La chevelure (1961), pellicola basata su un racconto breve di Guy de Maupassant che vide tra i protagonisti Michel Piccoli. Realizzata nei primi anni Sessanta e inclusa in Experimental Lienage, anche Film Musique doveva far parte di un non ben precisato film sperimentale.

–––––––––––––––––––––––––––––––––––

img © Eeviac

Organizzatrice di suoni, Johann Merrich si occupa di ricerca e sperimentazione elettronica. I suoi progetti in solo ed ensemble – presentati a Santarcangelo Festival (2018) e alla Biennale D’Arte di Venezia (Padiglione Francia, 2017) – sono stati accolti come opening da artisti quali Zu, Teho Teardo, Mouse on Mars, Roedelius ed Evan Parker. Direttore artistico della netlabel electronicgirls, dal 2018  fa parte assieme a eeviac de L’Impero della Luce, duo dedicato alle sonorità dei campi elettromagnetici. Nel 2019 ha pubblicato per Arcana Edizioni il libro “Breve storia della musica elettronica e delle sue protagoniste”. A partire dal mese di maggio 2019, propone per musicaelettronica.it una nuova visione della storia della musica elettronica.

https://soundcloud.com/johann-merrich
http://johannmerrichmusic.wordpress.com/

 

Mireille Chamass-Kyrou: la pioniera egiziana della musica concreta ultima modifica: 2020-07-10T09:07:23+00:00 da Luisa Santacesaria

Lascia una risposta